Quattro chiacchiere · Ridiamoci su · Senza categoria

Il cane… prêt-à-porter!

Sarà che mi sento un po’ un maschio mancato, ma fin da bambina ho sempre avuto il mio caratterino. E anche se ho quasi sempre seguito le regole (per rispetto e non per timore – anche se non sempre volentieri), non ho mai sopportato l’omologazione.
Io ero io, e volevo che si capisse. Non ho mai seguito i dittami della moda o delle consuetudini, anzi, se era possibile ho sempre cercato il particolare, il diverso.
Ma di gente che segue il gregge ce n’è, eccome.
L’ultima frontiera è il cane. E qui molto viene dettato dal cinema e dalla tv…
Passata la moda dei dalmata nata dopo “La carica dei 101 e ormai esaurita l’onda  del pastore tedesco (a proposito, per caso è in via d’estinzione? Da dopo Rex non se ne vedono quasi più…),  è stata la volta del Border Collie…Erano comunque mode che avevano resistito per decenni, ora invece la moda si è fatta più o meno annuale, un po’ come nell’industria dell’abbigliamento ora c’è anche il cane prêt-à-porter.
Esempio: circa tre anni fa per la prima volta vidi un  Bovaro del Bernese

bovaro del bernese
(Foto: http://www.cani.com)

il proprietario si stupì che conoscessi quella razza, tanto era inusuale vederne in giro. In capo a due anni, pieno di Bovari del Bernese.
Poi è stata la volta del Cane Lupo Cecoslovacco

Canelupocecoslovacco
(Foto: cinopedia.tipresentoilcane.com)

bellissimo animale, fiero come il suo compare selvatico, buon carattere, non adatto proprio a tutti perché deve essere gestito con molta dolcezza ma con determinazione. Nonostante tutto, si sa, la moda va seguita…e giù Lupi Cecoslovacchi.

Ora il trend è il Dogo Argentino

dogo argentino
(Foto: http://www.cani.com)

nell’ultimo mese ho già visto in giro tre cuccioli. Non passerà molto che ce ne sarà un’invasione.

Normalmente uno dovrebbe scegliere il cane che più si addice alla sua famiglia e al suo stile di vita (vi immaginate un irruento ed energetico border collie con due vecchietti ottantennni?) anche se la cosa migliore in assoluto resta sempre l’adozione…..

Ricordiamoci che un cane non è un oggetto da sfoggiare ma una creatura seziente che dà amore e che spera di riceverne, aldilà di razza o pedigree.

Quindi  non ci facciamo influenzare più di tanto dall’ondata del momento e in ogni caso ricordate che se questo è il vostro criterio di scelta, col cane di moda quest’anno sarete fuori moda già dall’anno prossimo!!!

 

Senza categoria · Teaser Tuesdays

Teaser Tusday #4

Per questo quarto appuntamento , voglio proporvi un libro divertente, a tratti davvero esilarante, nel quale mi sono riconosciuta. O meglio, nel quale ho riconosciuto il nostro Charlie…

  “Per quanto patetico possa sembrare, marley era diventato la mia anima gemella, il mio quasi alter ego, il mio amico. Era l’indisciplinato, recalcitrante, anticonformista, politicamente scorretto spirito libero che avevo sempre desiderato essere, se fossi stato abbastanza coraggioso, e indirettamente traevo gioia dal suo sfrenato brio. Per quanto complicata fosse diventata la vita, mi ricordava le sue semplici gioie. e nonostante le numerose richieste che mi rivolgeva, non i permetteva di dimenticare che la disobbedienza intenzionale a volte vale il suo prezzo. In un mondo pieno di padroni, lui era padrone di se stesso.”

John Grogan – “Io e Marley” – pag. 161

Charlie, ovvero: come complicarsi la vita · Contro l'abbandono

Il fuggitivo

Ci credereste? Il nostro Charlie è scappato ieri sera per farsi un giretto per i boschi….mentre lo cercavamo chiamando a squarciagola, mi sono messa a ridere…

Maurizio: – Perché ridi?
Io: – Ci pensi? Siamo stati abbandonati a ferragosto! 🙂

C’è qualche legge contro l’abbandono degli umani?

p.s. per fortuna dopo circa tre ore è “venuto a riprenderci”!