Saluti e auguri · Senza categoria

BUON ANNO!!!

brindisi
(foto dal web)

Rieccoci, un altro anno è passato, uno nuovo sta per cominciare.
Come al solito si spera che il nuovo anno sia migliore (ma poi spesso non lo è) e ci si dedica a bilanci e buoni propositi.
Io di buoni propositi ne ho diversi, ma non li dico per scaramanzia.
A tutti voi i miei più scoppiettanti auguri di Buon Anno, spero che tutti i vostri buoni propositi si av vereranno e soprattutto vi auguro, come nel famoso detto spagnolo:

“Salud, amor, dinero, y tiempo para gustarlos!”

E come ogni anno non mi stanco di ripetere: fate che anche i nostri amici animali festeggino il passaggio fra l’anno vecchio e l’anno nuovo in serenità, per favore NIENTE BOTTI!!!
bastabotti-300x200

Saluti e auguri · Senza categoria

Auguri!

 

Merry-Christmas-2015
(Foto dal Web)

C’è chi il post degli auguri l’ha preparato per tempo e chi, come me, è sempre trafelato.  Fra lavori ordinati da portare a temine (ultima consegna 22 pomeriggio) e contrattempi vari (fra cui incursione di un topolino in casa e elettrodomestici che danno forfait proprio nel momento del bisogno) mi è sembrato spesso di stare ai Giochi Senza Frontiere,  ma per fortuna adesso siamo “un pezzo avanti”.
E riesco finalmente a sedermi un attimo per fare i miei auguri di cuore a tutti voi.
Mi scuserete se come al solito sarò retorica, ma ho trovato questa bella frase e mi piacerebbe condividerla:

Il Natale è per sempre, non soltanto per un giorno, l’amare, il condividere, il dare, non sono da mettere da parte come i campanellini, le luci e i fili d’argento in qualche scatola su uno scaffale. Il bene che fai per gli altri è bene che fai a te stesso.”
(Norman Brooks)

Lavoretti di tecniche varie · Quattro chiacchiere · Senza categoria

Il brutto anatroccolo

Tanto tempo fa, quando ancora acquistavo basi grezze da lavorare (ormai non ne compro quasi più, campo di rendita attingendo da quelle accumulate negli anni nel famigerato baule), avevo consapevolmente comprato una lampada da tavolo orrenda. L’unica cosa che mi aveva spinto all’acquisto era stata la forma e la “granulosità” della base, e mi ero ripromessa di farne qualcosa.
Un po’ di tempo fa vidi all’Ikea una piantana con un paralume in tulle che sembrava il tutù di una ballerina.
L’altra settimana, cercando nel baule se avevo un vassoio in legno di una certa misura (una signora mi aveva richiesto un vassoio decorato) mi si è riproposta questa lampada. E in vista del mercatino “Dalle stalle alle stelle” mi venne il “lume” 😉 di farne una lampada puffosa, vaporosa per una cameretta da principessa. Mi assalì un formicolio alle mani e in un batter d’occhio era sul tavolo da lavoro alias tavolo da pranzo.

Curiosi di vedere la trasformazione?

Ecco qui:

Il brutto anatroccoloLampadaTulle1

 

La trasformazione

LampadaTulle2

Il cigno

LampadaTulle3

 

Per quanto riguarda i mercatini, gli ultimi due sono andati piuttosto maluccio. tanti complimenti e vendite quasi pari a zero. Al che quel geniaccio di Simone ha avuto una delle sue folgoranti idee: “Visto che quello che fai piace tanto a tutti ma nessuno lo compra, invece dei mercati potresti fare delle mostre. La gente verrebbe a vedere, due euro a biglietto, sarebbe come se tu avessi venduto tutto!”

Magari potrebbe funzionare….

Al prossimo post (il tempo di sistemare le foto) una carrellata prenatalizia.