Figli · Intrattenimento · Schegge di vita · Senza categoria

Partire col piede giusto

Ieri sera mentre puntavo la sveglia pensavo fra mé e mé che è ora di cambiare musica.   Non in senso figurativo, proprio in senso letterale. Credo che da come ci svegliamo la mattina dipenda  molto il corso che prenderà la giornata. Alzarsi già col piede sbagliato vuol dire dover trascorrere almeno metà giornata a cercare di farsi passare il nervoso. E riflettevo su come di solito sveglio i ragazzi. Inizio mezz’ora prima con tono relativamente dolce: “Gabry, è ora di alzarsi” e lui “Cinque minuti!” Dopo un po’ lo richiamo, e già il tono aumenta di volume: “Gabryyy, sono passati dieci minuti,  alzati!” e lui: “Dài, cinque minuti, poi mi alzo”. Vabbè,  tanto  ho iniziato  apposta a chiamarlo mezz’ora prima e siamo comunque in anticipo. Dopo altri dieci minuti lo richiamo, e siccome ormai è ora di alzarsi per davvero,  la mia voce raggiunge in automatico circa gli ottanta decibel “Gaaaabrryyyyyyy!!!! Insomma ora basta, ti DEVI alzare SUBITOOOOO!”   Ecco, vi rendete conto? Ma questo povero Cristo, come fa a non alzarsi già di malumore?!?!? Però non c’è alternativa, altrimenti non si alza.

Mi ricordo di come ci svegliavamo invece io e mia sorella quando eravamo piccole. All’epoca la più alta forma di tecnologia era rappresentata da un mangiadischi arancione, si infilava un vinile a 45 giri nella fessura e usciva fuori una musica mista a vari Tic, Frrr, Clack… la mattina la mamma ci metteva un disco, quello che era il nostro preferito, un giorno il mio, un giorno quello di mia sorella. Due musiche meravigliose, quelle sì che ti facevano iniziare bene la giornata.

Buona giornata a tutti voi!

e questa:

Intrattenimento · Quattro chiacchiere · Schegge di vita · Senza categoria

Regina della notte

L’altro giorno, mentre leggevo  questo post ho aperto un link ed ho ascoltato una bellissima aria di Mozart, la “Regina della notte”, dal Flauto magico. La trovo fantastica. Era tanto che non la sentivo, benché Mozart sia il compositore che preferisco in assoluto.  Mentre rientravo nella mia umile casetta (qui n.d.r. 🙂 ), pensando e ripensando mi è tornata in mente una versione remix che, quando avevo più o meno l’età dell’autrice di quel blog, faceva da sigla al programma “Proffimamente”.
Lo ricordate?  Peggio per voi, siete vecchi come me 😉

Insomma, per farla breve, questa versione era cantata da due ragazze norvegesi, dal nome Dollie De Luxe, ed era mixata con nientemeno che Satisfaction!
Io la adoro, spero che piaccia anche a voi.

Intrattenimento

Per rinfrancar lo spirito…(e non solo)

Giorni fa, mio figlio grande mi dice: “mamma, senti com’è bravo questo violinista” e carica un video di Youtube. Mentre il video sta caricandosi, mi domando  se fosse caduto battendo la testa, sconcertata dal fatto che un patito degli AC/DC, dei Metallica  e vari altri gruppi rock di ieri e di oggi,  ascoltasse un violinista. Poi scopro che il violinista in questione, tale David Garret a me finora sconosciuto, ha pure vinto il record mondiale di velocità di esecuzione. Appena pronto il video, terza sorpresa: è pure un gran f….. (conteniamoci, va’) discreto ragazzo, giovane e biondo, il che mi suscita ancora più interesse ma anche un po’ di scetticismo riguardo le sue capacità ( nell’immaginario collettivo i musicisti  non sono tutti bruttini?). Allora ascoltiamolo….dopo appena due note lo scetticismo lascia il posto all’entusiasmo.  Visto che sono buona e pure generosa, voglio condividere con tutti questa nuova scoperta, sicura che apprezzerete la sua bravura….e non solo quella.
Perché anche l’occhio vuole la sua parte, no??!?!

Pop:

Classico:

Il suo record:

Avevo ragione allora, vero?