Piccoli inconvenienti quotidiani · Quattro chiacchiere

Cookies…non capisco, ma mi adeguo

Immagine da: www.abcinteractive.it
Immagine da: http://www.abcinteractive.it

Che già di per sé, detta così, non mi piace. E non mi piace perché di solito prima di adeguarmi voglio capire bene. Ma stavolta non ho tempo, né testa, per capire.
In questo periodo di congiuntura la vita vera sta prendendo prepotentemente il sopravvento sul “paese dei balocchi” e purtroppo la carta “Imprevisti” esce sempre più spesso di quella delle “probabilità”.
Ecco perché oramai il pc lo accedo così raramente che non appena apro la pagina dei blog che seguo mi appare una lista interminabile di nuovi post, e mi prende lo sconforto per essere così assente…
Ed ecco perché i lavori che ho iniziato e che devo terminare assolutamente alla svelta (prima che la ragazza che me li ha commisisonati partorisca) invece stentano e arrancano….
Ed ecco perché quando ho visto oggi questa cosa dei cookies mi è preso un coccolone….
In ogni caso, per non saper né leggere e né scrivere, intanto che aspettiamo che WordPress ci metta una pezza, mi adeguo inserendo nella mia sidebar l’informativa sulla privacy.
Privacy che tanto, cookies o non cookies, viene violata ad ogni piè sospinto….è un po’ come coprirsi con una  coperta corta,  se ti copri la testa, ti scopri i piedi 😉

Lavoretti di tecniche varie

Pronti, attenti, Via!

Partiti!

Il mio primo incarico di cucito creativo è stato una borsettina per una bimba. La mamma aveva visto il progetto su una rivista e dopo avere scelto insieme le stoffe più adatte per realizzarlo ho iniziato la lavorazione. La descrizione era così ingarbugliata (forse anche per la mia inesperienza) che alla fine ho proceduto “a occhio”, basandomi più sulle fotografie e sulla logica che non sulla spiegazione dei passaggi. Il mio tocco personale sulle rifiniture e…voilà, il gioco è fatto. Sia alla mamma che alla bimba è piaciuta tantissimo.
Borsetta1

Borsetta2

Poi è stata la volta di modificare il paracolpi per un bimbo che deve nascere, la mamma voleva dargli un tocco di colore con dei bottoni fasciati con stoffe (tutte diverse) dalla fantasia tenue e delicata. Ovviamente, per scurezza, i bottoni saranno rimossi non appena il bimbo inizierà a curiosare con le manine.

Paracolpi1 Paracolpi2

Ho voluto aggiungere anche dei nastrini, sempre nelle stesse stoffe dei bottoni.
Ed un mio piccolo regalino, un uccellino da appendere realizzato con gli avanzi della stoffa.

Uccellino