Country e Decorative Painting · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Casetta portafoto

Mentre vado avanti con i lavori, sistematicamente rimango indietro con i post. E mi ritrovo a pubblicare a marzo i lavori di dicembre e  maggio quelli di marzo… e infatti, proprio oggi 1* maggio, vi mostro questo lavoro che ho realizzato per la Festa del Papà.

La cliente del quadretto del bosco incantato e e del portarotoli aveva visto fra i miei lavori la casetta in legno con la lavagnetta, quella in stile country painting, ma poiché non era più disponibile mi ha chiesto di rifarla con alcune  modifiche.

Il disegno base doveva essere uguale, ma doveva essere un portafoto con alcune scritte per la festa del papà.

Ecco il disegno di partenza

dav

Ed ecco la base già intagliata col traforo elettrico e già parzialmente dipinta

dav

Sul retro ho costruito l’appoggio per la foto

 

dav

E, come tocco finale, le scritte richieste. Una dipinta sul tetto della casa, l’altra su un cuore in legno che ho applicato lateralmente.

                                               dav

e buona festa del p… ehm, buon 1* maggio a tutti!

Country e Decorative Painting · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Oggi sposi!

Come vi avevo accennato, nei mesi precedenti ho lavorato sodo per due matrimoni.

Questi lavori li ho fatti su richiesta di mia sorella e mia nipote, per un’amica di mia nipote che si sposava in Germania.

Mia sorella aveva visto su Internet un quadro con una scritta sulla famiglia, in tedesco, molto bella e realizzata in stile moderno, ma…era un’immagine stampata su legno e lei, da brava estimatrice del fatto a mano (e vorrei vedere! 😉 ) la voleva un po’ più di pregio. Ho costruito il pannello di legno con assi verticali e l’ho dipinto di bianco un po’ anticato con carta vetrata.

Poi…. misura, stampa, calca e colora, alla fine e dopo averlo fatto 2 volte (l’esperienza è la migliore maestra, peccato che arrivi sempe tardi…) e con buona pace dei miei occhi, il risultato è venuto come mi intendevo io, cioè quasi perfetto!

dav

Mia nipote invece, che era la damigella d’onore e che le aveva già fatto un regalo, mi ha chiesto di farle un oggetto personalizzato, da appendere in ricordo del giorno del matimonio. Allora ho realizzato un progettino di pittura country. Ho modificato il disegno di un rivista, che riproduceva due orsetti contadini. Li ho vestiti da sposi e poi tanti dettagli: un nastro con la data del matrimonio, un cartello con i loro nomi, il mazzolino ed il vestito rosso come quello della sposa (stupenda, ho visto le foto) e un banner con la scritta “oggi sposi”

dav

 

VIVA GLI SPOSI!!!!!!

Country e Decorative Painting · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Dolce Forno…ton-sur-ton

Uno degli ultimi lavori che ho realizzato è stato una pittura su muro. Il Dolce Forno mi ha richiesto una  decorazione per la parte alta del negozio, praticamente una striscia alta circa 25 cm per una lunghezza di quattro metri. Visto che la parete è dipinta di un bel color beige caldo, abiamo deciso di realizzare il decoro ton-sur-ton, cioè tutto nella stessa scalatura di colore della parete. Ho preparato il disegno con tanti particolari inerenti al pane e alla sua preparazione e, armata di colori e pennelli, ho inforcato la scala e ho iniziato il lavoro, che si è protratto un bel po’(dove l’ho già sentita questa? 😉 )
Diciamo che in confronto la Cappella Sistina  è stata fatta veloce 😀

Alla fine però il decoro è venuto simpatico e ai proprietari e ai clienti del forno è piaciuto molto.

Spero piaccia anche a voi.

DolceForno1

Country e Decorative Painting · Pittura

Lavagna magnetica

Mi era stata commissionata una lavagna magnetica sulla quale attaccare dei fogli per mezzo di calamite. Ho faticato un po’ a trovare il prodotto adatto, ma alla fine ho potuto procedere.

Intanto ho ritagliato la  base di compensato alla misura desiderata, e ho passato due mani di fondo gesso acrilico.

Dopodiché ho dipinto tutta la superficie con questo prodotto:

PEBEO_093506_15275Si tratta di una vernice ad effetto magnetico perché contiene delle particelle di ferro che hanno lo scopo di attrarre la calamita. Sulla confezione sono consigliate due o tre mani di prodotto, quante più mani riuscite a dare tanto più la forza attrattiva sarà potente (e anche a seconda della potenza delle calamite usate). Vi consiglio di seguire scrupolosamente la direttiva di passare il prodotto con un rullo, infatti è l’unico modo per ottenere un risultato uniforme.

Il terzo passaggio è stato quello di delineare un bordo di 3 cm. tutto intorno alla sagoma, per fare una cornice,e di schermare poi l’interno con un foglio di carta e scotch carta per proteggere il colore ad effetto magnetico da eventuali (anzi, nel mio caso CERTE) sporcature. L’ho dipinto con l’acrilico bianco. Una volta asciutto ecco come si presentava:

LavagnaMagnetica1

Sempre con l’interno schermato ho proceduto a realizzare il bordo di contorno. In questo caso io avevo una misure predefinita e ho dovuto improvvisare, se potete farvi un’idea prima calcolate già la misura della base a seconda dei riquadri del bordo in modo che poi vi tornino dei riquadri omogenei. In questo caso io ho diviso le lunghezze per tre (MCD) e siccome mi avanzavano due centimetri per lato ho modificato gli angoli per far tornare il tutto.

Ho colorato a scacchi rossi e bianchi….

LavagnaMagnetica2

… e ho poi dipinto secondo uno stile country.

LavagnaMagnetica3

Infine ho realizzato con il Fimo cinque calamite che riproducono prodotti da forno, visto che questa lavagna sarà posizionata su una parete del forno del paese, e quindi 2 donuts, un panino rosetta, una crostata di lamponi e una bella pizza farcita!

LavagnaMagnetica4

Country e Decorative Painting · Senza categoria · W.I.P.

W.I.P. Lavagna Delizie – Finita! (finalmente…)

Dopo lunga e dolorosa malattia la lavagna è finalmente finita. Era già partita male dall’inizio, e durante la lavorazione ho incontrato intoppi e contrattempi. Comunque, procediamo con ordine, eravamo rimasti alla stesura delle basi dei rettangolini.
Poi ho proceduto alla decorazione dei singoli rettangolini, ombreggiando, lumeggiando e decorando quelli rosa con dei pois bianchi. Poi ho disegnato col pennarello indelebile bianco una finta cucitura sui  rettangolini lilla.

Lavagna4

Ancora qualcosa non mi convinceva. Allora ho aggiunto una cucitura anche all’interno del rettangolo di lavagna.
Poi ho proceduto a ricalcare la scritta, in stile patchwork, e a riempire le lettere con il colore lilla e le toppine di colore bianco. Poi una finta cucitura  e il gioco è fatto…..beh, fatto un po’ male per la verità, solo DOPO mi sono accorta che la scritta pende a destra…grrr!  Adesso che faccio? Non posso certo ridipingere tutto e ripartire il rettangolo daccapo col rischio che poi venga peggio e debba ricominciare dall’inizio… pace, non posso permettermi di rovinare tutto.

Lavagna5

E per finire, un po’ di accessori: una piccola cimosa-fiore in stoffa rosa a pois davanti e in feltro rosa dietro, un piccolo vasetto per contenere i gessi e una fila di mollettine per “stendere” messaggi estemporanei…

Lavagna6

E’ stato un lavoro più lungo e faticoso del previsto, soprattutto perché quando le cose non mi vengono alla prima poi mi passa la poesia e me le trascino per le calende greche…ma ora che è pronta per la consegna già sto pensando al prossimo lavoro, devo mantenere una promessa fatta a Nives  l’anno scorso, una casetta per uccellini da mettere nel suo giardino. E siccome la primavera sta per arrivare (davvero!??!?) mi metterò subito all’opera. Ma non prima che lei mi dia direttive su come la preferisce (sempre che nel frattempo non abbia cambiato idea 😉 )