Country e Decorative Painting · Pittura

Paesaggi

E’ una vita che non mi vedete, e ormai sapete che quando succede è perché sono immersa a realizzare cose. Il lavoro più impegnativo in questo periodo riguarda l’Atelier, infatti da un bel po’ mi sto dibattendo fra stoffa da tagliare (e da cucire), cerniere, gommapiuma ecc. Sto infatti rifacendo le fodere di un intero camper (due dinette, materasso del soppalco e tuuuuutte le tende). Menomale che la signora del negozio di stoffe, Santa Annamaria da Pontassieve, mi ha aiutato tantissimo nella pianificazione per il taglio della stoffa. Quando tutto sarà finito spero di riuscire a fare delle foto decenti e pubblicare il risultato di cotanto sforzo.
In mezzo a ciò, ho infilato un progetto di cucito, che vedrete appena avrò sistemato le foto, alcuni oggettini di San Valentino, e questi due lavori che vedrete qui sotto.

Antefatto

Due anni fa, quando ancora si poteva viaggiare, abbiamo fatto una settimana di vacanza a Pejo, nella casetta della mia amica Elena (quella del camper). Siamo arrivati là dopo millemila ore di macchina (ci siamo persi) alle 10 di sera. Trovare l’appartamento è stato un delirio, niente nome sul campanello, niente nome sulla porta….alla fine siamo andati per esclusione e abbiamo infilato la chiave nell’unico appartamento senza nome, fortuna ha voluto fosse quello.

Mi sono ripromessa che i futuri ospiti dell’appartamento sarebbero stati facilitati….mi è venuto in mente di fare una targetta col nome un po’ montanara, ed ecco cosa ho realizzato: un piccolo tagliere su cui ho dipinto le sue amate montagne e, finalmente, i cognomi!

Il colore non è proprio questo, è un gigio piùtenue, tendente al navy quello che viene chiamato French Grey

Quando l’ha messo su Facebook mi ha subito contattato una signora che mi ha chiesto se potevo realizzarne uno anche per lei, come regalo per la mamma, con il loro paese e il nome della loro casa…mi ha mandato questa foto stupenda

(ho inserito il mio logo ma la proprietà dell’immagine è della persona che me lha inviata di cui non pubblico il nome per rispetto della privacy)

Mi sono messa subito al lavoro e questo è il risultato

E la visuale dei laterali

Alla prossima!

Country e Decorative Painting · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Casetta portafoto

Mentre vado avanti con i lavori, sistematicamente rimango indietro con i post. E mi ritrovo a pubblicare a marzo i lavori di dicembre e  maggio quelli di marzo… e infatti, proprio oggi 1* maggio, vi mostro questo lavoro che ho realizzato per la Festa del Papà.

La cliente del quadretto del bosco incantato e e del portarotoli aveva visto fra i miei lavori la casetta in legno con la lavagnetta, quella in stile country painting, ma poiché non era più disponibile mi ha chiesto di rifarla con alcune  modifiche.

Il disegno base doveva essere uguale, ma doveva essere un portafoto con alcune scritte per la festa del papà.

Ecco il disegno di partenza

dav

Ed ecco la base già intagliata col traforo elettrico e già parzialmente dipinta

dav

Sul retro ho costruito l’appoggio per la foto

 

dav

E, come tocco finale, le scritte richieste. Una dipinta sul tetto della casa, l’altra su un cuore in legno che ho applicato lateralmente.

                                               dav

e buona festa del p… ehm, buon 1* maggio a tutti!

Country e Decorative Painting · Lavoretti di tecniche varie · Senza categoria

Oggi sposi!

Come vi avevo accennato, nei mesi precedenti ho lavorato sodo per due matrimoni.

Questi lavori li ho fatti su richiesta di mia sorella e mia nipote, per un’amica di mia nipote che si sposava in Germania.

Mia sorella aveva visto su Internet un quadro con una scritta sulla famiglia, in tedesco, molto bella e realizzata in stile moderno, ma…era un’immagine stampata su legno e lei, da brava estimatrice del fatto a mano (e vorrei vedere! 😉 ) la voleva un po’ più di pregio. Ho costruito il pannello di legno con assi verticali e l’ho dipinto di bianco un po’ anticato con carta vetrata.

Poi…. misura, stampa, calca e colora, alla fine e dopo averlo fatto 2 volte (l’esperienza è la migliore maestra, peccato che arrivi sempe tardi…) e con buona pace dei miei occhi, il risultato è venuto come mi intendevo io, cioè quasi perfetto!

dav

Mia nipote invece, che era la damigella d’onore e che le aveva già fatto un regalo, mi ha chiesto di farle un oggetto personalizzato, da appendere in ricordo del giorno del matimonio. Allora ho realizzato un progettino di pittura country. Ho modificato il disegno di un rivista, che riproduceva due orsetti contadini. Li ho vestiti da sposi e poi tanti dettagli: un nastro con la data del matrimonio, un cartello con i loro nomi, il mazzolino ed il vestito rosso come quello della sposa (stupenda, ho visto le foto) e un banner con la scritta “oggi sposi”

dav

 

VIVA GLI SPOSI!!!!!!

Country e Decorative Painting · Senza categoria · W.I.P.

W.I.P. Lavagna Delizie – Finita! (finalmente…)

Dopo lunga e dolorosa malattia la lavagna è finalmente finita. Era già partita male dall’inizio, e durante la lavorazione ho incontrato intoppi e contrattempi. Comunque, procediamo con ordine, eravamo rimasti alla stesura delle basi dei rettangolini.
Poi ho proceduto alla decorazione dei singoli rettangolini, ombreggiando, lumeggiando e decorando quelli rosa con dei pois bianchi. Poi ho disegnato col pennarello indelebile bianco una finta cucitura sui  rettangolini lilla.

Lavagna4

Ancora qualcosa non mi convinceva. Allora ho aggiunto una cucitura anche all’interno del rettangolo di lavagna.
Poi ho proceduto a ricalcare la scritta, in stile patchwork, e a riempire le lettere con il colore lilla e le toppine di colore bianco. Poi una finta cucitura  e il gioco è fatto…..beh, fatto un po’ male per la verità, solo DOPO mi sono accorta che la scritta pende a destra…grrr!  Adesso che faccio? Non posso certo ridipingere tutto e ripartire il rettangolo daccapo col rischio che poi venga peggio e debba ricominciare dall’inizio… pace, non posso permettermi di rovinare tutto.

Lavagna5

E per finire, un po’ di accessori: una piccola cimosa-fiore in stoffa rosa a pois davanti e in feltro rosa dietro, un piccolo vasetto per contenere i gessi e una fila di mollettine per “stendere” messaggi estemporanei…

Lavagna6

E’ stato un lavoro più lungo e faticoso del previsto, soprattutto perché quando le cose non mi vengono alla prima poi mi passa la poesia e me le trascino per le calende greche…ma ora che è pronta per la consegna già sto pensando al prossimo lavoro, devo mantenere una promessa fatta a Nives  l’anno scorso, una casetta per uccellini da mettere nel suo giardino. E siccome la primavera sta per arrivare (davvero!??!?) mi metterò subito all’opera. Ma non prima che lei mi dia direttive su come la preferisce (sempre che nel frattempo non abbia cambiato idea 😉 )

Country e Decorative Painting · Senza categoria · W.I.P.

W.I.P. Lavagna Delizie 2° step

Dopo aver fatto mente locale e un paio di prove di composizione ho finalmente deciso l’aspetto finale che dovrà avere questa lavagna. Però….non ve lo dico! Sennò che gusto c’è? 😉
Dopo aver tolto la schermatura, ho misurato i lati ed ho frazionato i bordi in spazi di circa tre centimetri ciascuno, incluso lo spazio centrale. Quindi ho schermato con lo scotch carta uno spazio si e uno no, in modo da avere dei rettangoli di colori alternati.

Lavagna3

Poi ho dipinto gli spazi liberi dallo scotch con un colore ciclamino, più scuro rispetto alla base che era di colore rosa polvere.

Lavagna4

Dopodiché ho tolto le schermature dei bordi e del rettangolo in alto, lasciando solo la schermatura della parte lavagna.

Lavagna5

Adesso procederò con le ombreggiature e le lumeggiature dei vari quadrati e alla decorazione vera e propria. Al prossimo step!